fbpx
30.2 C
Pistoia
giovedì 25 Luglio 2024
Segnala a Zazoom - Blog Directory
spot_img

Crescono le limitazioni per la raccolta funghi sulla Montagna Pistoiese

La stagione della raccolta funghi entra nel vivo, e al di là del regolamento regionale che prevede l’obbligo di dotarsi di un’autorizzazione versando il contributo richiesto dalla Regione Toscana (esclusi coloro che vogliono raccogliere i funghi epigei spontanei, nel solo territorio del Comune di residenza, che non sono tenuti a munirsi di alcuna autorizzazione), le amministrazioni comunali della Montagna Pistoiese, hanno introdotto ulteriori limitazioni valevoli fino al 31 ottobre prossimo, per salvaguardare l’ecosistema.

C’è il divieto assoluto di raccolta dei funghi nella giornata del venerdì, mentre il blocco è limitato ai soli residenti nella giornata del martedì. La raccolta può essere effettuata da un’ora prima del sorgere del sole a un’ora dopo il tramonto, e non devono essere usati strumenti che rovinano il micelio, lo strato superficiale del terreno e gli apparati radicali della vegetazione (rastrelli). I funghi devono essere riposti in contenitori rigidi e areati, atti a diffondere le spore. E’ vietato l’uso di sacchetti di plastica. Si rammenta, inoltre, che è consigliabile un abbigliamento adeguato all’attività della raccolta dei prodotti del sottobosco e prestare attenzione alle condizioni meteo. Queste restrizioni, attuate in un’area, come la Montagna Pistoiese che è “battuta” da molti appassionati e semplici curiosi, sono state emanate univocamente dai Comuni di Abetone-Cutigliano, San Marcello-Piteglio, Sambuca Pistoiese, Marliana, Pistoia e Pescia.

Restano ferme le altre disposizioni emanate dalla Regione, che prevedono il limite di raccolta giornaliero per un massimo di tre chilogrammi a testa (salvo il caso di un singolo esemplare o più esemplari concresciuti di peso superiore), mentre per i residenti nei territori classificati montani della Toscana facciano la raccolta nel proprio comune di residenza, il limite sale a dieci chili. Resta vietata la raccolta dell’ovolo buono, quando non sono visibili le lamelle. È vietata la raccolta nel caso in cui la dimensione del cappello sia inferiore a quattro centimetri per il genere Boletus Edulis (porcini); due centimetri per l’Hygrophorus marzuolus (dormiente) e per il Lyophyllum gambosum (prugnolo).

La polizia provinciale di Pistoia resta a disposizione della Ccttadinanza per tutte le informazioni necessarie ai seguenti recapiti: 0573.374600 e provpol.pt@provincia.pistoia.it.

BN

© Riproduzione riservata

spot_img
Pistoia
nubi sparse
30.2 ° C
31.8 °
28.7 °
46 %
3.1kmh
54 %
Gio
28 °
Ven
31 °
Sab
31 °
Dom
31 °
Lun
33 °

SEGUICI SUI SOCIAL

VIDEO NEWS